Vitamina K: ecco perché è così importante, e dove trovarla

E’ senza dubbio una delle meno conosciute, eppure la vitamina K è fondamentale per il nostro organismo. Quesat vitamina prende parte a numerosi processi del nostro corpo, come la coagulazione del sangue, il rinforzamento delle ossa e la protezione della vista.

Esistono vari tipi di vitamina K. La vitamina K1 è di origine naturale, si trova nella maggior parte delle verdure e agisce sul fegato e sulla regolazione del sangue; la vitamina K2 viene prodotta dai batteri che si trovano nel tratto digestivo e agisce sui vasi sanguigni e sulle ossa; la vitamina K3 rafforza gli effetti delle prime due.

Coagulazione del sangue. Grazie a questa vitamina, il sangue circola meglio ed è possibile prevenire le emorragie in caso di tagli o ferite. Senza la vitamina K è impossibile completare il processo di coagulazione del sangue, e una sua carenza potrebbe rendere il sangue molto più liquido.

Ossa. La vitamina K prende parte attiva alla formazione, crescita e sviluppo delle ossa, permettendo la creazione di osteocalcina, ormone fondamentale per la struttura ossea. La vitamina K aiuta a prevenire l’osteoporosi nell’età adulta.

Arterie. La vitamina K previene la calcificazione delle arterie, facendo scorrere il calcio ed evitando che esso possa aderire alle pareti. Per questo motivo la vitamina K aiuta a prevenire diverse malattie cardiovascolari.

Ipertensione. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, la vitamina K aiuta a regolare la pressione e prevenire l’ipertensione.

Cataratte. Questa vitamina è fondamentale per proteggere la vista e prevenire condizioni come cataratte e degenerazione maculare.

Trovi la vitamina K nelle verdure a foglia verde come spinaci, lattuga, broccoli, cavolfiori e bietola, nelle erbe aromatiche, nei peperoni e nella soia fermentata.